Palermo Calcio, la Procura Federale ha chiesto la retrocessione in Serie C

PALERMO CALCIO – In occasione del processo al Tribunale Federale Nazionale per presunto illecito sportivo del club rosanero, il procuratore Giuseppe Pecoraro ha chiesto l’ultimo posto in classifica e la conseguente retrocessione in Serie C per l’U.S. Città di Palermo. Richieste durissime, figlie di una decina di pagine di accuse molto pesanti nei confronti del Palermo Calcio e del suo ex presidente Maurizio Zamparini.

Per quanto concerne l’ex patron dei siciliani, è stata chiesta l’inibizione per cinque anni con richiesta di preclusione per i presunti illeciti amministrativi commessi dal 2014 al 2017. Medesima sanzione richiesta per Anastasio Morosi, all’epoca presidente del Collegio Sindacale, mentre sono stati chiesti due anni di inibizione per Giovanni Giammarva, ex presidente del CDA del club rosanero.

Al processo odierno è stato ammesso anche il Benevento Calcio di Oreste Vigorito come parte interessata. Ora non resta che attendere la sentenza, che arriverà nel giro di pochi giorni. Intanto, è caos in Serie B alla vigilia dell’ultima giornata di campionato, che scioglierà i nodi legati a promozioni, retrocessioni e spareggi (playoff e playout). La situazione del Palermo e un’eventuale “retrocessione” all’ultimo posto in classifica rivoluzionerebbe, ovviamente, l’attuale graduatoria.

Leggi anche:

Matteo Salvini: “Forza Avellino” e “Salernitana in Champions” (Video)

Scontri Ultras-Polizia prima di Atalanta-Fiorentina di Coppa Italia (Video)

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!