Fognini trionfa a San Paolo e dedica il successo a Davide Astori

Fabio Fognini è il nuovo campione del torneo ATP 250 di San Paolo.

Si è conclusa positivamente la settimana brasiliana del ligure che, dopo aver raggiunto le semifinali a Rio settimana scorsa, ha giocato un torneo praticamente perfetto.

Dopo aver eliminato il campione uscente Cuevas in semifinale, oggi il nostro numero uno affrontava il cileno Jarry, un tennista molto alto e dalle ottime doti coi fondamentali.

C’è voluta tutta la pazienza di Fabio Fognini per battere l’avversario ed ottenere il sesto titolo Atp della carriera: 1-6 6-1 6-4 il punteggio a favore di Fabio dopo un’ora e 33 minuti di gioco. Al termine dell’incontro, Fognini ha dedicato il trofeo al capitano della Fiorentina, Davide Astori, scomparso improvvisamente a Udine: “Oggi è un giorno triste per lo sport italiano, è morto un calciatore, un ragazzo di 31 anni. Non lo conoscevo, ma voglio testimoniare la mia vicinanza alla famiglia di Davide Astori, cui dedico questo trofeo”.

Per quanto riguarda l’incontro, i primi dieci minuti sono infernali, con Jarry che produce servizi che rimbalzano altissimi e costringono Fognini a rispondere dai primi gradini delle tribune. Il cileno si porta a casa i primi 13 punti dell’incontro, fino al 3-0, 0-15. L’azzurro tiene a fatica un turno di battuta, ma sarà l’unico gioco vinto da Fabio nel primo set che il cileno vince di forza in appena 22 minuti.

Nel secondo c’è la reazione dell’azzurro che strappa la battuta all’avversario alla prima occasione disponibile. Fognini salva quattro palle del controbreak (3 di fila da 0-40) e si porta a fatica avanti sul 3-0, cercando traiettorie più alte e facendo muovere il più possibile il cileno.

Nel secondo parziale i servizi del cileno hanno iniziato a essere meno incisivi e Fabio ha iniziato a rispondere più vicino alla riga di fondo campo. Il ligure riesce così a demolire l’avversario e a restituirgli il 6-1 incassato nel primo set.

Nel terzo set Jarry ha salvato con un ace la palla che avrebbe mandato Fognini avanti 3-0 e poi ha piazzato il controbreak per il 2 pari ma Il nostro numero uno stringe i denti e piazza il break portandosi rapido fino al 5-3. Ecco che sul 5-4, il ligure si porta a match point sul suo servizio e chiude quando Jarry manda sul nastro l’ultima risposta di dritto.

Per Fabio Fognini è il 6° titolo Atp della carriera. Per numero di successi Fabio supera definitivamente il suo capitano di Coppa Davis Corrado Barazzutti, capace di conquistare 5 titoli Atp tra il 1976 e il 1980. A quota 6, con lo stesso numero di successi di Fabio, c’è anche Paolo Bertolucci. Davanti a loro c’è solo Adriano Panatta con 10 titoli Atp.

Nel ranking di domani Fabio sarà n°19 del mondo. E ora con i tornei di Indian Wells e Miami, dove il campione italiano non ha mai fatto molto bene, ci sono tanti punti a disposizione per provare a raggiungere il suo best ranking, numero 13 del mondo.

Staremo a vedere, nel frattempo vogliamo ricordare la grandezza di un campione che, anche dal Brasile, ha omaggiato un campione italiano scomparso dedicandogli la vittoria di questo meritato torneo.

Leggi anche:

Nadal rinuncia a Indian Wells e Miami

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!