Vicenza-Spal: la conferenza stampa di Di Carlo pre partita (Serie B 2020-21)

Alla vigilia della delicatissima sfida valevole per il 24° turno della Serie B 2020-21, che vedrà di fronte Vicenza e Spal, mister Mimmo Di Carlo ha presentato in conferenza stampa la sfida in programma al “Menti” sabato 20 febbraio alle ore 14.00. Qui di seguito le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Lane.

Le dichiarazioni di Di Carlo alla vigilia di Vicenza-Spal

Queste le parole di mister Di Carlo alla vigilia: “Nelle ultime uscite, siamo migliorati sotto il profilo di gioco, compattezza e qualità. Stiamo lavorando molto bene su noi stessi, cercando di essere più convinti e determinati per far male a qualsiasi squadra. La Spal? Verrà qui con giocatori d’esperienza che hanno fatto la Serie A, però nel girone di ritorno le squadre sono tutte uguali e puntiamo alla vittoria attraverso le nostre caratteristiche.

Gli indisponibili? I convocati sono 25, abbiamo recuperato Da Riva, Nalini e Dalmonte, anche se non sono ancora in condizioni ottimali. Ci sono segnali positivi. Vasta scelta? Non è un handicap, anzi. Sorrido perché nel mese di dicembre avevamo avuto una grande problematica e abbiamo raschiato davvero il fondo del barile. Oggi abbiamo un gruppo che lavora forte e ci porterà agli obiettivi prefissi e ci garantisce soluzioni in campo. Ad oggi manca ancora la giocata di qualità, ma con il rientro di questi giocatori abbiamo più soluzioni per vincere e ben vengano queste idee.

Cappelletti titolare? Vediamo tra lui e Zonta perché stanno bene entrambi. Le scelte in attacco? Lanzafame è sullo stesso discorso di Jallow perché è arrivato all’ultimo, ci sono scelte da fare, ma non lo dirò adesso per non dare vantaggi agli avversari. Domani ci sono anche Longo e Gori, oltre a Lanzafame che può dare il suo contributo. Aggiungo che bisogna far giocare chi sta bene. Lanzafame negli ultimi anni ha fatto la prima punta.”

Leggi anche: 

Vicenza-Spal: Pronostico e Formazioni (Serie B 2020-21)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.