Vicenza-Cittadella: la conferenza stampa di Di Carlo pre partita (Serie B 2020-21)

Alla vigilia della 31a giornata della Serie B 2020-21, che vedrà di fronte Vicenza e Cittadella, mister Mimmo Di Carlo ha presentato in conferenza stampa la sfida in programma al “Menti” venerdì 2 aprile marzo alle ore 19.00. Qui di seguito le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Lane.

Le dichiarazioni di Di Carlo alla vigilia di Vicenza-Cittadella

La sosta è servita a tutti per recuperare. Nell’ultimo periodo i ragazzi hanno acquisito consapevolezza e fiducia. La squadra è molto motivata. Salvezza vicina? Si costruisce con la continuità di risultati. Dobbiamo pensare a fare punti gara dopo gara. Fare sogni strani non serve a nessuno, cerchiamo di fare punti contro il Cittadella, una squadra che pressa molto come abbiamo visto nell’andata. Domani troverà una squadra determinata a portare a casa punti per ottenere la salvezza.

Lanzafame e Meggiorini insieme? Abbiamo aspettato un po’ per le condizioni di Davide, i due si trovano benissimo insieme, ma in settimana ho visto molto bene anche Longo e Nalini. Ho chiesto di giocare in velocità e con dinamismo perchè altrimenti con il Cittadella non si riesce a venirne fuori. Attualmente stiamo benissimo, devo fare i complimenti al mio staff e a tutti i collaboratori, abbiamo una squadra in salute che vuole fare prestazioni d’alto livello.

Giacomelli? Mi auguro che possa essere l’arma in più, è stato quello più penalizzato di tutti dal Covid. Ora sta mettendo qualità e quantità nelle prestazioni e le sta facendo da giocatore decisivo. Il rinnovo di Meggiorini? I giocatori forti bisogna tenerli, l’ho voluto qui e ho condiviso la scelta con la proprietà, se trova l’ambiente giusto ha qualità superiori alla media. Comunque senza la squadra anche lui non può fare nulla“.

Leggi anche:

Vicenza Calcio, ufficiale il rinnovo di Riccardo Meggiorini: il comunicato 

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.