Pagelle Benevento-Torino 3-0: i Voti ai Sanniti (Serie A 2017-18)

Termina 3-0 la partita fra Torino e Benevento, match valevole per la 22^ giornata del campionato di Serie A Tim 2017-18. Andiamo a scoprire insieme le pagelle, i voti e i giudizi dei giocatori sanniti.

BELEC 1 – La fotografia di un portiere, se così si può chiamare, assolutamente inadatto alla categoria. Non solo limiti tecnici, ma anche una mentalità scadente. È inaccettabile che in svantaggio 1-0, con la squadra che prova a rimontare una partita complicata, si reagisca con un calcio plateale sotto gli occhi dell’arbitro, perchè innervosito da un’ostruzione. La pazienza, adesso, è davvero colma. Si provveda a prendere un numero 1 o a far giocare Brignoli.

VENUTI 5 – Anche lui poco brillante. Condizionato molto dall’andamento della partita, è molto superficiale e ci mette poca grinta rispetto al solito.

BILLONG 4,5 – Male. Colpevole come tutta la linea difensiva in occasione del primo gol, troppo distante da Niang in occasione del secondo. Molto impacciato, si intende poco con il compagno di reparto.

DJIMSITI 4,5 – Come il compagno di reparto, va in difficoltà fin da subito. Poco concentrato rispetto al solito, lento in fase di impostazione e poco in sincronia con il compagno di reparto.

LETIZIA 5 – Distratto e poco attento. Spinge poco e male, in fase difensiva sempre molto distante dal diretto avversario, rischia di regalare il 4-0 a Baselli con un retropassaggio di testa pericolosissimo

DJURICIC 5 – Viene sostituito dopo l’espulsione di Belec, dopo una prova incolore. Poco gioco, poco dinamismo, poca voglia di mettersi in luce. E’ in ritardo di condizione palese, e si vede.

CATALDI 5 – Ha il compito di gestire il centrocampo. Schierato in campo in cabina di regia, fatica a farsi vedere e a prendersi in mano la squadra. Prova qualche imbucata per sorprendere la difesa torinese, ma sono sempre giocate lente e prevedibili

MEMUSHAJ 4 – Ripete la prestazione brutta di Bologna. Mai nel vivo del gioco, sempre timoroso nel mettere il piede nei contrasti, contributo scarso. Lascia Cataldi in balia del centrocampo granata.

D’ALESSANDRO 5,5 – Ci mette volontà, e almeno questo è positivo. Prova soprattutto nella prima frazione a spaccare la difesa avversaria con le sue accellerate. In un secondo tempo senza senso, prova a lottare sui palloni che ha a disposizione.

GUILHERME 5,5 – L’unico che cerca di dare qualità e fare qualche giocata. Si rende pericoloso con due tiri dalla distanza nel primo tempo dove ha poca fortuna. Poco assistito dalla squadra, si spegne col passare del tempo vista la situazione già altamente compromessa.

CODA 4,5 – Ha pochissimi palloni giocabili e difficili, ma quei pochi chi ha praticamente li butta. Molte imprecisioni tecniche e poco movimento.

BRIGNOLI (DAL 36′ pt): 5,5 – Incolpevole in occasione del secondo gol, poteva opporsi meglio in occasione della terza marcatura dove si dimostra un po’goffo, deviando la palla in rete.

SANDRO (DAL 19′ st): 6 – Esordio con la casacca giallorossa. Si vede che ha giocato ad alti livelli, il tocco di palla è elegante e preciso, e già vedere ciò, in questo Benevento, è qualcosa in più.

IEMMELLO (dal 33′ st): s.v. Rientro in campo dopo mesi di convalescenza. Troppo poco per giudicarlo.

Nato a Benevento il 9 Novembre 1995, studente in Scienze della Comunicazione, collaboratore per Ysport da più di un anno. Un passione smisurata per il mondo del calcio, nel raccontarlo, nell'analizzarlo e nell'esprimere il proprio punto di vista su tutte le sfumature che porta con sè, per farlo diventare il suo lavoro. Ospite abitualmente in trasmissioni dedicate al Benevento calcio del quale è anche tifoso da sempre.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!