Coppa Davis, Pouille batte Seppi al quinto set: primo round alla Francia

Uno straordinario match di cuore di Andreas Seppi non basta all’Italia. L’acciaccato tennista azzurro, mette in campo tutta la sua esperienza, a discapito di qualsiasi pronostico, dando del filo da torcere a Lucas Pouille, che alla fine riesce ad aggiudicarsi il match consegnando il primo punto di questi quarti di finale di Coppa Davis ai francesi.

Un incontro a due facce quello che va in scena nel circuito di Valletta Cambiaso di Genova, con Andreas totalmente spento e fuori da ogni trama di gioco nei primi due set, ma che poi trova la forza e il cuore soprattutto per reagire, peccato arrivi troppo tardi, vista la condizione fisica precaria del tennista di Bolzano per provare una rimonta clamorosa.

Primi due set senza storia, nonostante il primo sembra partire bene, con Pouille chiamato ad annullare una palla break nel primo game prima di mantenere il servizio, e che vince un solo punto nel secondo game.

Ma è dopo i game inaugurali, che inizia tutt’altra partita. Il tennista di Bolzano sparisce dal campo, con Pouille che prende le misure e porta a casa il terzo game lasciando a 0 Seppi. Parziale che si ripete anche nel quinto game, e che influisce sotto il punto di vista mentale.

Nel sesto game arriva la prima palla break per Pouille, prontamente annullata da Seppi che con tanta fatica mantiene la battuta. Ma è solo un lampo di sole prima della tempesta, che arriva nell’ottavo game.

Seppi va alla battuta, ma è Pouille a dettare i tempi di gioco, trovando il break di vantaggio, con un parziale netto, senza perdere nessun punto. Cosa che si ripete nel turno di battuta, dove il francese si aggiudica il primo set.

Il secondo set non cambia le carte in tavola, con Seppi che perde subito il turno di battuta, annullando 3 palle break, prima di arrendersi alla palla break numero 4.

Visto l’andamento della gara, con Pouille che alla battuta sembra una macchina infallibile, concedergli una palla break è come dare una caramella ad un bambino.

E così il francese prima difende il turno di battuta concedendo un solo punto all’azzurro, e poi si porta a 2 break di vantaggio nel terzo game. Proprio come successo nel primo game, ancora Seppi costretto ad annullare 3 palle break, con la differenza del parziale sul 0-40, prima di arrendersi ai vantaggi.

Come detto, i turni di battuta del francese continuano ad essere puliti, senza palle break da annullare. E così anche il secondo set, si chiude a favore del francese, con un parziale ancora più netto del primo.

Altro set, stessa storia. Sembra iniziare male anche il terzo set, destinato a sancire la vittoria del francese. Seppi che al servizio concede tanto, e Pouille che al servizio è implacabile. Tradotto in pratica, al terzo game arriva il break di vantaggio per il francese.

Ma al quarto game succede qualcosa di strano. Seppi mette il cuore e inizia a correre a destra e sinistra dimenticandosi del problema muscolare. Risultato? Contro-break azzurro, e punteggio in parità.

Un incidente di percorso per il francese che però non sembra risentirne, andando vicino al nuovo break di vantaggio nel game successivo, con Seppi che riesce magicamente ad annullare la palla break e a difendere il servizio con alcuni colpi di classe.

Ed è proprio da quei colpi di classe che il tennista italiano riparte, trovando la straordinaria impresa del break di vantaggio nel decimo game, decisivo al fine del risultato del set. È un altro Pouille quello che va alla battuta, e regala addirittura 3 palle break all’azzurro sullo 0-40. La prima la nega il francese, che però sbaglia alla seconda e permette all’azzurro di accorciare le distanze.

Forte del risultato ottenuto al terzo set, Seppi vola sulla ali dell’entusiasmo. E nel quarto set prima difende la battuta, e dopo trova il break di vantaggio su Pouille.

La possibilità di impresa e di ribaltamento totale di quello che sembrava scontato, permette a Seppi di riposare nell’ottavo game, lasciando difendere facilmente la battuta al francese.

Al nono game arriva quello che l’azzurro si aspettava, la rimonta. Un risultato inaspettato da tutti, e che protrae uno spettacolare match al quinto set. Per la felicità di tutti i tifosi azzurri presenti al Cambiaso di Genova.

Il quinto set, però, è un cimelio per Seppi, visibilmente stanco e poco lucido. Un fattore che aiuta di tanto il francese, che nei propri 4 turni di battuta, concede solo 2 punti all’azzurro, che al contrario si lascia sopraffare dalla “freschezza” usufruita dai 2 set precedenti dal francese.

Una sconfitta amara per l’Italia, ma un grande risultato nonostante la sconfitta per Andreas, capace di dare veramente il tutto per tutto, nonostante l’enorme stanchezza.

E ora le speranze di passaggio del turno per gli azzurri risiedono in Fabio Fognini, che giocherà a breve contro Chardy. Per provare a rimandare ogni discorso al doppio ai match di domenica.

No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!