“Progettata domani” questo il pay-off della casa degli anelli di Ingolstadt, che a questo Salone di Ginevra 2018 ha marcato bene e si è fatta certamente notare. Pay off che cerca di esprimere tutta la tecnologia della nuova Audi A7 Sportback.

Elegante come una berlina e scattante come una coupè, la nuova Audi A7 Sportback presenta non solo novità estetiche ma anche meccaniche. Ne è un esempio la tecnologia “Mild Hybrid“, sistema adottato dalla nuova Sportback del colosso di Ingolstadt per essere al passo coi tempi, non solo dal punto di vista tecnologico, ma anche dal punto di vista della sostenibilità ambientale ma soprattutto in ambito della sicurezza, con più di 39 sistemi specifici.

Il sistema “Mild Hybrid” è basato su una rete di bordo da 48 volt, capace di recuperare un’elevata mole di potenza fino a 12 Kwh. Sistema caratterizzato da batterie agli ioni di litio e da un alternatore azionato a cinghia, collegato direttamente all’albero del motore termico. I tecnici Audi su questo nuovo tipo di tecnologia ibrida, promettono consumi inferiori rispetto alle versioni con motore termico di 0,7 l per 100 km.

Novità estetiche molteplici rendono lo stile di questa Audi A7 Sportback ancora più unico. Nuova disegno del frontale, con griglia single frame più larga e gruppo ottico anteriore ridisegnato con tecnologia “matrix led“. Prese d’aria geometriche ai lati del paraurti, le quali donano alle forme scolpite di questa coupè 4 porte un tocco di sportività in più. A dar manforte alla sportività, le 4 nervature presenti sul cofano anteriore, la silouhette tesa e aerodinamica che termina con lo spoiler posteriore a scomparsa. Quest’ultimo svolge un ruolo non solo estetico ma anche aerodinamico. Il tutto termina con il nuovo gruppo ottico posteriore che parte dal lato destro e termina al sinistro, dallo stile coreografico.

Rinnovata anche negli interni, molto simili a quelli della nuova Audi A6, con il doppio schermo LCD ad alta definizione presenti al centro della plancia, uno per la navigazione e le funzioni del veicolo da 10.1” e l’altro da 8.6” per il controllo del clima e la digitazione di testi. Nuova leva del cambio, totalmente ridisegnata rispetto alla vecchia un pò antiestetica e ormai sorpassata. E il fantastico Audi virtual cockpit incastonato tra il volante e il fantastico cruscotto dalle rifniture pregiate. Il tutto illuminato da luci ambiente che, come cornici, mettono in risalto i dettagli di questa nuova Audi A7 Sportback.

Per adesso sono solamente due le motorizzazioni presenti in listino:

50 TDI, motore V6 diesel da 286 cv.

55 TFSI, motore V6 benzina da 340 cv.

Prezzi che partono da 72.900 € per la versione diesel e da 74.900 € per il propulsore a benzina.

Leggi Anche:

Nuova Audi A6, Scheda Tecnica e Recensione (Salone di Ginevra 2018)

Bugatti Chiron Sport: Recensione e Scheda Tecnica (Video e Foto)