Verona, Tricella: “Salvezza possibile, tante squadre in pochi punti”

Roberto Tricella, ex storico capitano dell’anno dello scudetto dei gialloblu, torna a parlare del suo Hellas ai microfoni di TuttoMercatoWeb, analizzzando il momento attuale della squadra di Pecchia: “Il rientro del Verona nella corsa alla salvezza è favorito dal fatto che le squadre davanti hanno rallentato fortemente. Questo fa bene sperare, in questo momento far punti ed essere lì è un buon segnale perché l’Hellas può raggiungere un risultato che fino a due mesi fa era impensabile. A gennaio hanno acquistato qualche giovane che sta facendo bene e, inoltre, non prende più gol come prima“.

Il mercato di gennaio aveva lasciato alquanto perplessi gli addetti ai lavori, ma i risultati ora stanno dando ragione alla società scaligera: “Le polemiche interne non fanno mai bene e spero che Pecchia a fine campionato possa dire di avere avuto ragione. Hanno fatto tanto, ma tutto è ancora da conquistare perché in questo momento sono ancora penultimi. Ad oggi sono ancora retrocessi, ma vedere tante squadre a pochi punti fa sicuramente ben sperare“.

Proprio Pecchia sembrava ad un passo dall’esonero, ma la società gli ha sempre rinnovato la fiducia: “La società secondo me ha fatto la scelta migliore perché s’è resta conto che i giocatori sono quelli che sono. Se il materiale umano non è all’altezza non si possono fare miracoli. Inoltre, l’aver difeso l’allenatore ha dato a Pecchia anche ulteriori stimoli. Kean? Bisognerebbe dar continuità di giocate e partite per poi tirare le somme. Disputare 3-4 gare ad alti livelli non può dare indicazioni precise. Ma se il tecnico l’ha fatto giocare e lo schiera con continuità vuol dire che ha qualità“.

Leggi anche:

Infortunio Kean: condizioni e tempi di recupero dell’attaccante del Verona

Verona, Setti: “Primiero ottima location per il ritiro”

Verona, Cerci torna disponibile: come cambia l’attacco dell’Hellas?

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!