Salernitana-Perugia 1-1: le dichiarazioni di Ventura nel post partita

Amarezza e delusione, è quanto traspare dalle parole di mister Gian Piero Ventura nel post partita di Salernitana-Perugia. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal tecnico granata ai microfoni di OttoChannel, a margine dell’1-1 odierno.

Le dichiarazioni di Ventura nel post partita di Salernitana-Perugia 1-1

“Rispetto a Frosinone, – ha detto mister Ventura – c’è un rammarico maggiore. Perché col Frosinone, avevo detto che sarebbe stato meglio che non succedesse, ma un po’ ce l’eravamo cercato, smettendo di giocare completamente. Oggi dispiace perché eravamo di gran lunga più in emergenza rispetto a Frosinone, abbiamo fatto una partita che avremmo sicuramente meritato di vincere, tenendo presente tutte le difficoltà che abbiamo dovuto superare.

Affrontavamo un Perugia che per 7-8 undicesimi è una squadra di qualità, nel contesto di questo campionato. Abbiamo concesso una sola combinazione nel primo tempo, dopo non abbiamo concesso niente e abbiamo avuto anche l’opportunità per chiuderla. Con i quattro punti persi tra oggi e Frosinone, avremmo una classifica incredibile, quindi è chiaro che ci sia rammarico. Ma non posso che fare i complimenti a una squadra così, che si è sacrificata in una situazione di tale emergenza. C’è stato un grosso passo avanti dal punto di vista dell’impegno e della disponibilità, ma è chiaro che piacerebbe raccogliere qualcosa in più.

Sterilità offensiva in casa? Dipende da come la si vuol vedere. Se facciamo fatica e siamo terzi in classifica, direi che è un campanello d’allarme moderato. Se poi vogliamo analizzarla nell’insieme, vedi che qualche problema c’è. Non abbiamo mai avuto la rosa al completo: Jallow, che oggi ci ha dato un po’ di profondità, era solo alla sua seconda partita; Akpa, che aveva giocato solo una partita con noi finora, si è visto quanto sia importante per il nostro gioco.

Oggi, per il Perugia, è entrato Melchiorri al posto di Falcinelli, ciò significa avere una qualità alta all’interno della rosa. È chiaro che noi possiamo fare meglio, ma dobbiamo esserci tutti. Esserci tutti significa avere la possibilità di far rifiatare qualcuno e di provare qualcosa. Non è la partita di oggi, è che siamo partiti con giocatori come Billong, Lombardi e Akpa, che hanno fatto pochissimi minuti se non nessuno, senza dimenticare di calciatori come Mantovani.

Non è una giustificazione – ha precisato Ventura – perché noi abbiamo la possibilità di costruire qualcosa di duraturo per Salerno, ma c’è bisogno di tempo e bisogna farlo piano piano.

Le parole di Lotito? Tutti coloro che entrano devono dare un contributo diverso, non credo fosse riferito solo a Cerci il discorso del presidente. Tutti possiamo fare qualcosa in più”.

Leggi anche:

Salernitana-Perugia 1-1: le dichiarazioni di Lotito nel post partita

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.