Ripresa Serie A, Ministro Spadafora: “Si riparte il 20 giugno, la FIGC ha piano B e C”

All’uscita dai suoi uffici, il Ministro per lo Sport, Vincenzo Spadafora, ha annunciato ufficialmente la ripresa del campionato di Serie A 2019-20. Si ripartirà il prossimo 20 giugno, mentre il 13 giugno potrebbe esserci già spazio per la Coppa Italia e il suo completamento.

Queste le parole del Ministro Spadafora: “Abbiamo fatto una riunione molto utile con tutte le componenti. Come abbiamo sempre detto, il calcio sarebbe ripartito quando ci sarebbero state tutte le condizioni di sicurezza e quando il CTS ci avrebbe dato una serie di ok su tutti i protocolli. L’Italia sta ripartendo, lo sport è protagonista di questa ripartenza ed è giusto che riparta anche il calcio.

Il CTS ha approvato il protocollo sanitario proposto dalla FIGC. Il CTS ha confermato la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria in caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo. Ci tengo a precisare: tutto il percorso dei tamponi per i calciatori è un percorso che non deve ledere e non lederà il percorso che riguarda tutti i cittadini italiani.

Se la curva epidemiologica, come non ci auguriamo, dovesse tornare a subire una nuova impennata, la FIGC mi ha garantito di avere sia un Piano B, che comprenderebbe playoff e playout, sia un Piano C, ovvero la cristallizzazione delle classifiche. Ovviamente non sta a me stabilire i vari criteri, per questo c’è la FIGC.

Possiamo dunque annunciare che il campionato di Serie A ripartirà il prossimo 20 giugno e che si cercherà di riprendere e completare anche la Coppa Italia, magari già nella settimana precedente all’inizio del campionato, tra il 13 e il 20 giugno.”

Leggi anche:

Serie A riparte il 20 giugno 2020: la comunicazione ufficiale del Ministro Spadafora

Ripresa Calcio, nuove date ufficiali di Coppa Italia e Serie B

Riforma Campionati di Calcio, Criscitiello: “Il piano di Gravina, Balata e Sibilia”

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.