Pescara-Venezia 0-2: le dichiarazioni di Zanetti nel post partita

PESCARA-VENEZIA 0-2 – Vittoria di fondamentale importanza per il Venezia che batte per 2-0 il Pescara stabilizzandosi in piena bagarre play-off e portandosi ad un solo punto dal secondo posto. Al termine della partita, il tecnico del Venezia Paolo Zanetti ha commentato nella consueta conferenza stampa post-partita l’andamento del match dello “Stadio Adriatico”, così come riportato da veneziafc.it.

Le dichiarazioni di Zanetti nel post Pescara-Venezia

Dobbiamo lavorare tutti i giorni per migliorarci e sono convinto che ci sia ancora margine per crescere. In questo momento abbiamo tanti giocatori che si stanno esprimendo ad un livello importante e questo mi regala ampia scelta, anche nelle partite ravvicinate. Oggi è stata una partita in controllo quasi totale, dopo un primo tempo nel quale potevamo avere anche un vantaggio più cospicuo; abbiamo giocato con la giusta mentalità e con la giusta gestione da un punto di vista tecnico mettendo in campo le nostre idee.

La preparazione alla partita per una squadra come la nostra è determinante; avevo visto bene i ragazzi e quello che abbiamo visto oggi è stato lo specchio del lavoro fatto in settimana. Abbiamo dimostrato il nostro carattere in una partita tutt’altro che facile, in cui era fondamentale giocare con la giusta mentalità. Il Pescara aveva bisogno estremo di vincere però oggi hanno affrontato un Venezia FC che ha giocato sui suoi livelli. Forte non ha giocato a causa di una infiammazione alla pianta del piede, fortunatamente non è nulla di grave perchè è un giocatore importante, ma sappiamo anche di avere altri giocatori che possono dare il loro contributo ed ho scelto di tenerlo a riposo. Abbiamo dimostrato di poter vincere lavorando di squadra ed è un aspetto importante, perchè oltre a Francesco in questo periodo abbiamo perso anche Vacca e Lezzerini che sono delle colonne della squadra e nonostante le loro assenze stiamo facendo bene con testa e qualità. Questo è un gruppo forte che rema nella stessa direzione.

La classifica di oggi è importante, che ci deve dare consapevolezza nei nostri mezzi e poco altro. Abbiamo tanta fame, il nostro primo obiettivo è quello della salvezza, e lo dico non per nasconderci ma perchè per come siamo fatti dobbiamo sempre mettere in campo tutti noi stessi. Ci mancano probabilmente un paio di vittorie per arrivarci e quando ci arriveremo sposteremo i nostri obiettivi, ma credo che questa squadra debba continuare a lavorare con la giusta umiltà mettendo un mattoncino dopo l’altro“.

Foto: Facebook Venezia FC

Leggi anche: 

Pescara-Venezia 0-2: il Tabellino 

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.