De Rossi, l’Audio WhatsApp: voleva contratto a gettone

DE ROSSI AUDIO WHATSAPP – Dopo la registrazione diventata virale nella giornata di ieri, durante la quale era venuta alla luce la discussione tra Daniele De Rossi, il DS della Roma Ricky Massara, mister Claudio Ranieri e parte della tifoseria giallorossa, è emerso un (doppio) audio whatsapp dell’attuale capitano della compagine capitolina (il primo si interrompe e prosegue in un altro immediatamente successivo).

Nel messaggio vocale diffuso in data odierna da La Repubblica e da altri organi di stampa, De Rossi confessa di aver richiesto persino un contratto a gettone alla società di James Pallotta, pur di non lasciare la maglia che ama, ha amato e per sempre amerà.

Dopo un rifiuto iniziale da parte del CEO della Roma Guido Fienga, a nome del club giallorosso, analizzando gli audio (non chiarissimi va detto, vista l’interruzione finale) si intuisce un dietrofront della stessa società in merito alla proposta formulata da DDR: 100.000€ a partita, per un corrispettivo totale di un milione di euro in caso di 10 gare disputate e, di conseguenza, di 3 milioni se il numero 16 avesse giocato 30 sfide nella stagione 2019-20.

Per questione di dignità e d’orgoglio, De Rossi ha deciso di declinare la contro-proposta del CEO della Roma, arrivata circa 40 minuti dopo la comunicazione della separazione. Una vicenda che si arricchisce di ulteriori dettagli e che continuerà ad essere al centro delle polemiche all’interno dell’ambiente giallorosso nelle prossime settimane.

Leggi anche:

Daniele De Rossi lascia la Roma, dove giocherà la prossima stagione?

Calciomercato Fiorentina, dalla Francia: Veretout al Napoli

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.