Coronavirus-Serie A: ipotesi campionato a 22 squadre

Serie A, ipotesi campionato a 22 squadre – La Lega di Serie A e il mondo del pallone in generale, si interragono su quale sarà il futuro del calcio dopo l’emergenza Coronavirus. E nell’ultima assemblea non sono mancate le schermaglie. 

L’ipotesi di poter riprendere e concludere la stagione in corso si fa sempre più complicata. Difficile infatti poter prevedere quando sarà possibile tornare a giocare. E più la data della possibile ripresa si sposta, più diventa complicato trovare date e incastri per terminare i tornei in tempo utile.

Come riportato dall’edizione uscita oggi in edicola de La Gazzetta dello Sport, l’ipotesi che al momento si fa più concreta è quella della mancata della cristalizzazione della classifica. Il che comporterebbe la non assegnazione dello Scudetto, prime quattro squadre in Champions League, dalla quinta alla settima in Europa League, niente retrocessioni e allargamento della Serie A a 22 squadre. Verrebbero quindi promosse Benevento e Crotone, le prime due della Serie B.

In tale scenario, La Serie A rimarrebbe a 22 squadre soltanto per la stagione 2020-21, che dovrebbe quindi prevedere cinque retrocessioni.

La Coppa Italia ovviamente, se dovessero andare così le cose, non verrebbe assegnata. 

Leggi anche: 

Scontro sul futuro del campionato fra Lotito e Agnelli. Il bianconero: “Sei anche virologo?”

Presidente Ferrero: “Campionato finito per me”

Bild: “Gotze, addio al Borussia Dortmund, vuole la Serie A”