Calciomercato Benevento: un rebus non facile da risolvere

La finestra del calciomercato di riparazione non si è ancora aperta, eppure le società iniziano già a muoversi per preparare le mosse in entrata e in uscita. Una delle più attive è proprio il Benevento che si appresta ad affrontare la prima sessione invernale della sua storia in Serie A. Massima campionato che si è messo malissimo per la Strega, regalando un”rebus” per nulla facile da risolvere anche in chiave mercato.

Dubbi e perplessità sono molti: la classifica recita un punto, distanze dalla zona salvezza enormi per non essere nemmeno a metà campionato e con dei presupposti che non lasciano sperare nulla di buono in merito alle dinamiche della squadra.

Tuttavia, come anche riportato dall’avvocato Vigorito, c’è la reale convinzione di fare tutto il possibile per provare a migliorare la situazione, nonostante sembri ormai compromessa definitivamente allo stato attuale delle cose.

Il Benevento quindi non lascerà nulla di intentato, ma non sembrano esserci i presupposti per operare verso una direzione che guardi a lungo termine, verso un miglioramento della situazione attuale, programmando la prossima stagione.

Evidente è, che tale scelta sia difficilissima da attuare. Provarci o non provarci? Il massimo dirigente giallorosso sembra aver optato sulla prima, almeno per i rumors che stanno circolando in questi giorni.

Benevento che, però, opera ancora senza un direttore sportivo, dopo l’esonero di Di Somma. Non proprio il massimo per una società calcistica, soprattutto se il mercato viene considerata l’ultima opportunità per provare un miracolo.

Vero anche che ingaggiarne uno a caso e portarlo in corsa in una situazione già di per se complessa non gioverebbe, meglio valutare con calma in vista della prossima stagione, magari con un disegno tecnico preciso da poter presentare.

In questo complesso di difficoltà comunque, il Benevento ha molto su cui lavorare, sia in entrata che in uscita.

Partiamo dagli acquisti. Il Benevento ha già ingaggiato Guilherme, esterno brasiliano classe 1991 che ha già lasciato Varsavia e salutato i suoi ex tifosi del Legia per approdare in Italia (in occasione della gara Benevento-Spal era presente in tribuna al Vigorito).

Nulla di fatto, invece, per lo svincolato Paolo De Ceglie. Stamattina la società ha comunicato, dopo il periodo di prova svolto dal terzino sotto gli occhi di De Zerbi per valutarne le condizioni fisiche, la non idoneità dell’atleta, virando su elementi già pronti e immediatamente arruolabili.

Problemi fisici e atletici che non avrebbe il nuovo nome spuntato fuori per il reparto difensivo giallorosso. L’identikit corrisponde a Jean-Claude Billong, difensore centrale francese classe 93, in forza al  Maribor dove ha collezionato 14 presenze in campionato e 5 in Champions League. L’offerta si aggirerebbe intorno ai 2 milioni di euro.

Da monitorare infine, la situazione di Carlos Benavidez, mediano Uruguayano classe 98. Le parti però risulterebbero essere ancora lontane.

Capitolo uscite. Dopo le parole al veleno dell’agente Beppe Galli, l’attaccante di Cava de’Tirreni, Massimo Coda, sembrerebbe prossimo a fare le valigie e lasciare il Sannio. Poco impiegato e considerato da De Zerbi, è molto probabile che si cercherà una soluzione che possa accontentare giocatore e società.

Veniamo poi alla bomba Ciciretti. Che per l’esterno romano ci siano voci di mercato è ormai noto già dalla scorsa stagione. Che per Amato la prima stagione in serie A del Benevento culminasse con un addio ce lo si poteva aspettare, vista l’età, le potenzialità, e le grandi che si sono accorte di lui già nella prima fase del campionato scorso di Serie B, e la conseguente possibilità di giocarsi una chance importante, possibilità da cogliere al volo.

Quello che però non ci si attendeva, è stato il mancato rinnovo del contratto, che avrebbe garantito le prestazioni del calciatore fino a fine stagione e assicurato alla società un’importante e meritata plusvalenza economica. Colpa della società? Colpa del giocatore? Del suo entourage? Non lo sapremo mai, si potrebbero fare milioni di chiacchiere, ma queste si sa, le porta via il vento e non è nemmeno giusto sparare sentenze senza un motivo valido.

Quel che è certo è che in queste situazioni è inutile cercare di individuare colpevoli, conta la realtà di ciò che è. Il Napoli avrebbe raggiunto un accordo di massima con Ciciretti, sulla base di offerta di un contratto quinquennale. La società partenopea lo vorrebbe già a Gennaio, si aspetta la risposta del Benevento, ma a questo punto con una città che sembra avercela a morte col numero 10 e un rapporto ormai incrinato, forse decisione più logica è che il tutto si concretizzi nel mese prossimo.

Siamo solo agli inizi, ma a Benevento il “rebus”mercato è più intrigante che mai.

Leggi anche:

Lucioni torna a giocare: incubo finito, per ora…

Calciomercato Benevento, Billong ad un passo?

Nato a Benevento il 9 Novembre 1995, studente in Scienze della Comunicazione, collaboratore per Ysport da più di un anno. Un passione smisurata per il mondo del calcio, nel raccontarlo, nell'analizzarlo e nell'esprimere il proprio punto di vista su tutte le sfumature che porta con sè, per farlo diventare il suo lavoro. Ospite abitualmente in trasmissioni dedicate al Benevento calcio del quale è anche tifoso da sempre.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!