Virtus Entella-Venezia: conferenza stampa Zanetti pre partita

ENTELLA-VENEZIA – Alla vigilia della sfida contro la Virtus Entella, l’allenatore del Venezia Paolo Zanetti ha raccontato nella consueta conferenza stampa pre-partita le sensazioni in vista del match che i suoi ragazzi dovranno affrontare sul difficile campo dei liguri.

Queste le principali dichiarazioni del tecnico lagunare: “Domani non ci saranno Felicioli, Taugourdeau, Cremonesi e Bocalon. Alcune scelte andranno fatte in relazione all’aspetto fisico. Johnsen? Gli ho detto di lavorare per essere decisivo. In tutte le partite che ha giocato si è creato occasioni importanti, il suo obiettivo è quello di diventare decisivo perché ha armi importanti. Sta crescendo di partita in partita. Mazzocchi? Lui è un giocatore che ho seguito da sempre, è nato come esterno alto per poi trasformarsi in terzino. Apprezzo molto l’impegno in non possesso. La duttilità nasce da sé nel momento in cui si cerca di fare un certo tipo di calcio, io ci credo e penso che lo possano fare bene”.

Continua Zanetti: “Questa si aiuta ed è un gruppo vero. Vederlo da allenatore fa molto piacere, i ragazzi tra loro cercano sempre di darsi una mano. I nuovi? Karlsson ha fatto gol, ha carattere e buona tecnica, Bjarkason è a posto, pian piano arriveranno tutti anche Svoboda, s’impegnano e vanno a scuola di italiano. Il calcio alla fine è comunicazione, se non c’è diventa un insieme di individui, quando manca questa non è semplice”.

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.