Venezia FC, le dichiarazioni di Thomas Henry nella conferenza stampa di presentazione

VENEZIA FC – Giornata di presentazione per Thomas Henry, centravanti classe ’92 arrivato alla corte di Paolo Zanetti per rinforzare il reparto offensivo del neopromosso Venezia. Un campionato nuovo, un calcio tutto da scoprire e una mentalità a cui abituarsi, nonostante i tantissimi gol realizzati nella scorsa stagione. Qui di seguito le dichiarazioni rilasciate quest’oggi dall’attaccante parigino in conferenza stampa.

Le dichiarazioni di Thomas Henry nella conferenza stampa di presentazione

Queste le prime parole di Henry in arancioneroverde: “Molte squadre mi cercavano quest’estate, ma è stato facile prendere questa decisione. Ho deciso serenamente perché ho capito che la società e l’allenatore credevano in me e credo che questa sia la scelta migliore. Giocare in un campionato così stimolante e importante è importante per la mia carriera e giocare contro team come l’Inter e la Juve è molto stimolante”.

Obiettivo personale? Difficile rispondere, sono un attaccante e non mi pongo limiti per quanto riguarda i gol. Il mio obiettivo è aiutare la squadra in fase di manovra e servire i miei compagni. Chiaro che è sempre importante fare gol, ma la cosa fondamentale è che il club vada bene.

Cosa potrò dare al Venezia? Ho avuto una buona esperienza in Belgio, ma lo scorso anno è stato il primo ad alto livello. Quest’anno cercherò di imparare bene il campionato e prendere velocemente le misure. Sono un attaccante e il mio compito principale è fare gol, ma sono anche un giocatore completo e cercherò di aiutare anche i compagni ed essere funzionale al gioco della squadra.”

Leggi anche:

Chi è Thomas Henry, nuovo acquisto ufficiale del Venezia FC

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.