Venezia-Chievo 3-1: le dichiarazioni di Zanetti nel post partita

L’analisi di mister Paolo Zanetti nel post partita di Venezia-Chievo, terminata sul punteggio di 3-1. Qui di seguito le dichiarazioni rilasciate dal tecnico dei Leoni ai microfoni di DAZN.

Le dichiarazioni di Paolo Zanetti nel post partita di Venezia-Chievo 3-1

Questa l’analisi di mister Zanetti: “Abbiamo vinto una partita difficilissima, l’avevo detto anche all’inizio. Il Chievo ha un’idea di gioco molto offensiva che ci ha sorpresi a inizio gara. Eravamo un po’ tesi e abbiamo fatto un po’ di fatica, abbiamo fatto un’ottima mezz’ora e l’abbiamo gestita. Siamo stati bravi a fare subito il terzo gol. Sapevo che c’erano due squadre contro che si sono date battaglia. Il Chievo merita i playoff per quello che ha fatto vedere oggi.

Con questi tre punti abbiamo un piede e mezzo nei playoff, adesso dobbiamo recuperare per Pisa nel tour de force che aspetta tutte le squadre. Avevamo avuto un’occasione enorme con Crnigoj, come sempre avevamo creato tanto e meritavamo di andare in vantaggio. Al di là del gol preso sul 2-0, la gestione è stata importante considerato il valore dell’avversario che avevamo di fronte. Non si parla mai di chi lavora dietro le quinte. Ho un gruppo di collaboratori e un preparatore fenomenale, la squadra non ha mai accusato cali e tutti stanno bene. Ho preferito non mettere Esposito perché era in diffida. La prossima partita ci sarà utile. Sono contento per Forte e che si sia sbloccato. Al primo posto per lui esiste solo la squadra, è un ragazzo che vive di gol e sono contento che l’abbia ritrovato. È assolutamente un leader.

Le condizioni di Di Mariano? Niente di particolare, ha avuto qualche problema alla schiena. Francesco non fa più notizia, sta facendo un campionato straordinario, è maturato dal punto di vista mentale e si è allenato sempre bene. Anche Johnsen è entrato bene e ha fatto l’assist, anche Aramu sul primo gol ha fatto un’imbucata straordinaria. Bene così, saranno tutti quanti utili in questo finale. Andiamo a Pisa ragionando partita dopo partita. Vogliamo giocarci la serie A sul campo, dobbiamo cercare di giocare gara per gara, tutte le squadre giocano alla morte per conseguire i propri obiettivi.

La squalifica di Aramu? Ho un’idea che porta ad Esposito, è quello che si incastra bene. Vedo in forma anche Bocalon, che in allenamento si muove benissimo, Di Mariano penso che ci sarà, vedremo poi la scelta definitiva.”

Leggi anche:

Venezia-Chievo 3-1: le dichiarazioni di Francesco Forte nel post partita