Salernitana, Cerci: “Ho scelto Salerno per tanti motivi, voglio la Serie A”

Alessio Cerci, protagonista della diretta Instagram organizzata quest’oggi dall’U.S. Salernitana 1919, ha parlato dei motivi che lo hanno spinto a scegliere la piazza granata e dei suoi obiettivi per il futuro, senza dimenticare l’attuale rapporto con i tifosi della squadra campana e il momento vissuto dal nostro Paese.

“Ho scelto Salerno per tanti motivi, – ha svelato Cerci – devo dire che questa città è bellissima ed è stata una piacevole rivelazione per me e per la mia famiglia. Insieme a loro ho optato per un numero di maglia diverso dal 10: in passato il 7 e la maglia granata mi hanno portato fortuna, chissà che non si possa scrivere anche qui una bellissima pagina di storia.

Mi è dispiaciuto all’inizio non poter dare il mio contributo, – ha aggiunto l’ex Milan – ma quando resti fermo sei mesi e salti la preparazione estiva è assolutamente normale impiegare più tempo, specialmente in una squadra che viaggia a ritmi alti come la nostra. Tocca a me ripagare la fiducia dell’allenatore, devo dire che mi dispiace che la sosta sia arrivata proprio quando stavo iniziando ad ingranare. Il calcio, però, ora viene in secondo piano: restiamo a casa, per il bene di tutti.

Obiettivi? Vorrei riportare la Salernitana in Serie A, poi posso anche smettere. Mi farebbe piacere ripagare il calore della piazza. Porterò sempre nel cuore l’abbraccio dei compagni e gli applausi del pubblico in occasione della partita col Venezia”.

Leggi anche:

Coronavirus, Galliani: “Cruciale finire la stagione. Propogo di giocare ad anno solare”

Coronavirus Venezia, Antonio Vacca positivo al Covid-19

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.