Potenza-Catania si gioca: dietrofront dei siciliani dopo l’aggressione a Lo Monaco

Clamoroso quanto sta succedendo in queste ore, nell’immediata vigilia di Potenza-Catania. Dopo aver annunciato di disertare la trasferta in terra lucana, visto quanto accaduto all’amministratore delegato rossazzurro Pietro Lo Monaco, la società etnea ha deciso di fare “dietrofront” e di scendere in campo alle ore 15 allo stadio “Viviani”, in occasione degli ottavi di finale della Coppa Italia di Serie C 2019-20.

Di seguito la nuova nota ufficiale del Calcio Catania:

“Il Calcio Catania rende noto che, nonostante la proprietà intendesse rinunciare alla disputa della gara con il Potenza alla luce del gravissimo episodio di violenza ai danni dell’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, aggredito oggi da alcuni ultras catanesi, la squadra scenderà regolarmente in campo al “Viviani” alle ore 15.00. L’amministratore delegato Pietro Lo Monaco, pur profondamente scosso, ritiene infatti che alla violenza sia necessario e doveroso reagire coraggiosamente con lo sport. Al contempo, il Calcio Catania annuncia che nelle prossime ore sarà presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Catania, avente ad oggetto i numerosi fatti d’odio e di scellerata istigazione all’odio registrati in questi mesi.”

Leggi anche:

Lo Monaco aggredito dagli Ultras Catania: a Potenza non si gioca la Coppa Italia?

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.