La Nuova Superlega Europea: Come Funziona e Squadre Partecipanti

È in arrivo un’altra proposta per la nuova Superlega Europa voluta da dieci club. Dopo che la prima proposta aveva fatto inorridire il mondo del calcio con la conseguente decisione di non andare avanti, i club capofila dei rappresentanti della nuova “federazione” hanno cercato di rimettere insieme il progetto, uscito con le ossa rotte dall’ultima volta. Andrea Angelli, con Florentino Perez, patron di Juventus e Real Madrid, sono tra i maggiori fautori dell’iniziativa. Andiamo a scoprire come potrebbe essere il regolamento della nuova Superlega Europea.

Le squadre partecipanti alla nuova Superlega Europea

La Superlega è un progetto portato avanti da dieci dei sedici club iniziali. A restare solidi sulla propria posizione sono rimasti tre club italiani, tre club spagnoli e quattro inglesi: Juventus, Inter, Milan, Real Madrid, Atletico Madrid, Barcellona, Chelsea, Liverpool, Manchester City e Manchester United.

Non ci sarà limite, però, alle partecipazioni. La nuova Superlega Europea avrà un criterio più meritocratico con nessun membro permanente e accesso aperto a chiunque riesca a raggiungerlo tramite risultati e meriti sportivi.

Come funziona la nuova Superlega Europea?

Secondo le prime indiscrezioni, la nuova Superlega dovrebbe essere composta da 40 squadre, divise in due leghe da 20 club ognuna. Le due leghe sarebbero collegate tra loro con un sistema di promozione e retrocessione. I criteri per la qualificazione alla Superlega saranno provenienti dai rispettivi campionati nazionali, con maggiore spazio ai paesi ai primi posti del Ranking UEFA. Un po’ come accade ora per la Champions League.

Leggi anche:

Superlega, il comunicato di Juventus, Barcellona e Real Madrid contro l’UEFA

La Superlega all’italiana è servita: la nuova Coppa Italia fa schifo