Nazionale a Venezia, Gravina: “In cantiere un progetto per aiutare la città”

All’indomani della nona vittoria consecutiva nelle Qualificazioni per Euro 2020, l’Italia di Roberto Mancini si è recata a Venezia per stare vicino alla popolazione colpita dalla terribile alluvione dei giorni scorsi. Il presidente della FIGC, Gabriele Gravina, intercettato dai microfoni di Sky Sport, ha parlato del drammatico momento vissuto dal capoluogo veneto, senza dimenticare l’ultima prestazione degli Azzurri in Bosnia.

In cantiere, stando alle parole del numero uno della Federcalcio, un progetto a sostegno della città di Venezia, che ha subito provato a rialzarsi nonostante ore e momenti difficilissimi per l’intera comunità: “Venezia è una città ferita, ma è forte e ha dimostrato grande carattere e capacità di rialzarsi. Siamo qui per dare un messaggio di affetto e testimonianza alla città, ai suoi cittadini e a tutti coloro che si stanno adoperando per riportare questa tragica situazione alla normalità. Quando abbiamo detto ai giocatori di questa ipotesi tutti hanno raccolto con grande entusiasmo questa scelta. Stiamo lavorando però per realizzare un progetto concreto per questa città e nei prossimi mesi ci saranno novità”.

Infine, una battuta sul cammino degli azzurri: “Questa è un’Italia che sta ritrovando l’entusiasmo, lo stare assieme e il rappresentare un’intera nazione. È un progetto straordinario quello che stiamo realizzando con Mancini”.

Leggi anche:

Convocati Italia per Bosnia e Armenia: le scelte di Mancini per Qualificazioni Euro 2020

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, è anche speaker di Radio Punto Nuovo da agosto 2021.