Livorno-Salernitana 1-0: le dichiarazioni di Breda nel post partita

Mister Breda, ex di turno in occasione di Livorno-Salernitana, ha parlato ai microfoni di Ottochannel nella mixed zone dello stadio “Armando Picchi”, commentando così l’1-0 maturato nel pomeriggio odierno e dicendo la sua sul difficile momento dei granata.

Le dichiarazioni di mister Breda nel post partita di Livorno-Salernitana 1-0

“Buon primo tempo, con buona padronanza di gioco e buona qualità, senza rischiare tanto. Nella ripresa abbiamo fatto più fatica, soffrendo di più la loro fisicità e abbassandoci troppo. Nonostante ciò, penso che le occasioni da gol più nitide le abbiamo avute noi anche nel secondo tempo. La Salernitana è una squadra forte e quindi dovevamo essere bravi a chiudere prima la partita. 

L’aspetto positivo è la voglia di imporre il proprio gioco sin dalle prime battute, mentre l’aspetto negativo è rappresentato dalla poca concretezza sotto porta di oggi. Dobbiamo buttarla dentro e chiudere le gare per non perdere punti preziosi.

Fortino Armando Picchi? Sì, in casa stiamo facendo bene, ma ogni partita si ricomincia da capo. Ci sono anche degli avversari e quindi non sta solo a noi in alcune circostanze.

La contestazione dei tifosi granata? È un anno particolare perchè è quello del centenario, quindi l’ambizione era quella di fare un campionato di vertice. Società e tifosi devono viaggiare verso un unico obiettivo, solo così possono arrivare i risultati. Gli investimenti credo siano stati fatti, ma alla fine è il campo a parlare. Ora sono a 6 punti dai playoff, in una zona di classifica tranquilla, ma credo che fino alla fine debbano lottare per centrare un piazzamento playoff. L’obiettivo primario deve essere riavvicinare la gente e i risultati in questo caso aiutano.”

Leggi anche:

Cori Devi Morire dei Tifosi della Fiorentina al Tifoso del Cagliari Morto?

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.