Furto Casa Ribery, Commisso: “Molto dispiaciuto, gli siamo vicino”

Il furto subito da Franck Ribery ha scosso l’ambiente fiorentino e spaventato la famiglia dell’attaccante francese, trasferitasi nella bellissima Firenze la scorsa estate. Il bruttissimo episodio ha spinto il giocatore ad esternare tutta la sua rabbia sui social, “costringendo” il Presidente della Fiorentina, Rocco Commisso, ad intervenire direttamente dagli Stati Uniti d’America.

Queste le parole del numero uno della società toscana, a margine del furto subito da Ribery: “Sono molto dispiaciuto e colpito da quanto è successo questa notte a Franck Ribèry. Tutti noi siamo molto vicino a Franck e alla sua bellissima famiglia. Sono situazioni che oltre ai danni economici, rappresentano veri e propri traumi per chi li subisce, in quanto ti vengono a mancare beni personali e affettivi che nulla potrà sostituire ma soprattutto ti viene a mancare la serenità che ognuno di noi deve avere quando lascia a casa la propria famiglia, la moglie, i bambini.

Faremo il possibile – ha aggiunto il patron del club viola – per far recuperare a Franck la tranquillità necessaria e affronteremo insieme a lui questo bruttissimo momento. Sono sicuro che anche i fiorentini saranno al fianco di Franck facendogli sentire il loro grande affetto e il loro amore per il nostro grande campione”.

Leggi anche:

Video Furto Casa Ribery: “Ora farò le mie valutazioni”

Svaligiata la casa di Ribery a Firenze

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.