Fiorentina, Ribery: “Accoglienza magnifica e inaspettata, mi sento amato”

Ribery Fiorentina – Frank Ribery ha rilasciato una bella intervista al sito ufficiale del Bayer Monaco. Ecco le sue dicharazioni:

“Firenze è una città più piccola di Monaco, e la mentalità delle persone e molto diversa. La passione che hanno qui mi ricorda quella provata a Marsiglia, nel sud della Francia. Mi piace. Ci sono alcuni aspetti che comunque mi ricordano Monaco: l’atmosfera della città, il rispetto che portano le persone. Mi sento al sicuro qui. Ho tutto ciò che occorre alla mia famiglia, anche se mi manca l’Oktoberfest (ride, ndr)! Monaco rimane comunque Monaco… ci ho vissut per 12 anni, non 2 o 2. Non posso sicuramente cancellare tutto schioccando le dita. Ho gioito per grandi vittorie e ho lasciato tanti amici. La sentivo come casa mia e so che tornerò lì una volta appesi gli scarpini al chiodo.

Non appena troverò una casa a Firenze, la mia famiglia mi raggiungerà. Per me è importante vivere tutti assieme sotto lo stesso tetto. Non potrei vivere qui da solo, la città sembra piacere molto a mia moglie. Tre settimane prima che firmassi, mi disse: “Penso che andremo a Firenze”. E ha avuto ragione. 

Sono stato accolto in maniera meravigliosa, non me l’aspettavo. I tifosi mi hanno addirittura scortato con i motorini nella strada dall’aeroporto al Franchi. Non potrò mai dimenticare la presentazione allo stadio. Questa gente mi ha immediatamente amato, e ovviamente le aspettative sono alte, visto il nome che mi sono fatto con i successi nel Bayern. Ma mi piace la pressione, e mi stimola. Voglio fare grandi cose con la Fiorentina per i tifosi. Ho avuto un ruolo importante a Manaco, ma qui sento di avere più responsabilità, dato che abbiamo una squadra molto giovane e posso dare un aiuto ai ragazzi meno esperti grazie alla mia esperienza”.

(Fonte foto: Viola Channel)

Leggi anche: 

Simeone al Corriere dello Sport: “Alla Fiorentina non avevo fiducia”