Consigli Fantacalcio 2022-23: Quando Fare l’Asta e Guida al Calciomercato

Consigli Fantacalcio 2022-23: Quando Fare l'Asta e Guida al Calciomercato

QUANDO FARE L’ASTA – Quella che sta per iniziare si preannuncia una stagione molto complicata per i fantallenatori. In virtù del Mondiale 2022 in Qatar, a cui purtroppo l’Italia non si è qualificata, i campionati si fermeranno per oltre un mese. Ciò vuol dire che tali giornate dovranno essere spalmate prima e dopo la Coppa del Mondo. I più attenti avranno sicuramente notato che il calendario di Serie A prevede ben quattro giornate ad agosto, con il mercato ancora aperto. Andiamo dunque a consigliare quando fare l’asta, prendendo in considerazione tutte le opzioni.

Quando Fare l’Asta del Fantacalcio: Consigli e Guida al Calciomercato

Innanzitutto facciamo un po’ di chiarezza in merito alle date. La Serie A 2022-23 inizierà nel weekend del 13-14 agosto. La fine del calciomercato è invece prevista per giovedì 1 settembre, ma a questo punto si saranno disputati ben quattro turni. Una situazione che fa vacillare sia chi è convinto che l’asta vada fatta prima della prima giornata per non falsarla e chi invece aspetta la fine del mercato. Entrambe le soluzioni presentano infatti delle problematiche: chi fa l’asta ad agosto rischia di ritrovarsi con giocatori ceduti all’estero (come Ronaldo lo scorso anno) e tanti crediti in mano senza poter rimpiazzare quel top; chi fa l’asta a settembre invece non potrà andare a caccia di scommesse o affari visto che dopo quattro giornate praticamente tutte le carte saranno scoperte.

Meglio Fare l’Asta Prima o Dopo la Fine del Calciomercato?

L’opzione più gettonata dai fantallenatori sembra essere quella della doppia asta. Una si farà ad agosto, prima dell’inizio del campionato, mentre l’altra sarà di riparazione e si svolgerà a settembre – dopo le prime quattro giornate – a mercato chiuso. Tuttavia è già difficile radunare 8-10 persone per il giorno dell’asta, figuriamoci due. Andiamo dunque a scoprire quali sono le alternative. La prima è quella di fare l’asta direttamente a fine calciomercato, rinunciando a malincuore a quattro turni ma almeno senza avere problemi relativi ad acquisti e cessioni. Un’altra idea può essere invece quella di disputare le prime quattro giornate a listone (cioè senza una vera e propria asta) per poi vedersi per l’asta a settembre. In questo modo le prime giornate non andrebbero perse, ma il fantacalcio non sarebbe comunque compromesso. Un’alternativa interessante è infine rappresentata dalle buste chiuse. Si potrebbe infatti svolgere un’asta a buste chiuse ad agosto e poi un’altra, come da tradizione a chiamata, a settembre. In questo modo si potrebbe comunque giocare a scontri diretti per quattro giornate prima dell’asta vera e propria che dia vita al fantacalcio.

Il nostro consiglio è quello di non complicarsi la vita e scegliere semplicemente di fare l’asta o prima dell’inizio della Serie A o dopo la fine del calciomercato. Un’asta ad inizio agosto sicuramente comporta più incognite e rischia di premiare i più fortunati (viste le tante componenti in ballo) ma anche i più audaci (che potrebbero indovinare qualche colpo low cost). Un’asta dopo quattro giornate, invece, favorisce i meno esperti (che potranno basarsi sulle indicazioni provenienti da quei turni) ma anche i più bravi (che potranno impostare la loro strategia senza il rischio di incognite fuori dal proprio controllo).

Leggi anche:

Nomi Squadre Fantacalcio 2022-23: Divertenti, Simpatici, Originali

Divock Origi al Milan: Cosa Fare al Fantacalcio? Consigli, Ruolo e Quotazione

Nato a Fondi (LT) il 19 agosto 2001. Studente di lingue presso l'Università di Trento e aspirante giornalista pubblicista. Appassionato di calcio e tennis, that's what she said.