Come Gestire un’Asta Random in un Fantacalcio Classic

Come Gestire un'Asta Random in un Fantacalcio Classic

ASTA RANDOM CLASSIC – In un gioco in continua espansione come il fantacalcio, che vede accrescere la sua popolarità anno dopo anno, sempre più persone non vogliono limitarsi semplicemente ad un’asta a chiamata o in ordine alfabetico e vanno alla ricerca di modalità più avvincenti e imprevedibili. Una di queste è sicuramente l’asta random, che aumenta il brivido (ma allo stesso tempo riduce il margine d’errore) e tende a premiare i fantallenatori più bravi e soprattutto capaci di adattarsi alle varie situazioni. Andiamo a scoprire dunque come gestire un’asta random al fantacalcio Classic.

Fanta Classic: Trucchi e Consigli per Asta Random, Come Gestirla

In un’asta random ovviamente è difficile seguire una strategia predefinita, visto che non si segue l’ordine classico (portieri-difensori-centrocampisti-attaccanti) e soprattutto non è detto che i primi giocatori ad uscire siano dei top. Per questo motivo è bene essere pronti a tutto. Prima di iniziare, però, è bene tenere a mente una cosa fondamentale, che poi è il consiglio di base per ogni tipo di fantacalcio: lasciatevi guidare dall’andamento dell’asta ed agite di conseguenza. Ovvero: se i vostri amici iniziano a spendere crediti per difensori e centrocampisti, voi cercate di risparmiare un po’ ed essere i più ricchi per l’attacco; stesso discorso se i vostri avversari tendono a conservare crediti in vista degli attaccanti: voi cercate di spendere un pochino di più fin da subito e magari fare qualche affare. Insomma, il consiglio è quello di partire con le idee chiare, ma di non spaventarvi per un eventuale cambiamento in corsa. Questo vale più che mai in un fantacalcio con l’asta random e adesso andiamo a scoprire il perché.

Asta Random: Strategie e Tattiche per Principianti ed Esperti

In questa modalità d’asta, è fondamentale l’ordine con cui il software estrae i giocatori, che è imprevedibile. Ecco dunque che bisogna cercare di giocare d’anticipo, magari sorprendendo gli avversari. Il primo consiglio è quello di rompere il ghiaccio ed accaparrarsi i primi buoni giocatori estratti. Questo perché difficilmente i vostri amici spenderanno fin da subito (a meno che non sia per Immobile), convinti che ci sia ancora molto tempo per costruire la propria squadra, e magari lasceranno andare via i primi giocatori a prezzi contenuti. Ovviamente non prendete giocatori che non vi piacciono o che pensate non possano far bene, ma non abbiate paura di occupare fin da subito qualche posto in rosa.

Il secondo consiglio è invece dedicato a chi predica calma e sceglie di non avere fretta. In questo caso può avere senso conservare i crediti fino alla fine (magari quando quasi tutti avranno fatto l’investimento più grosso per un primo slot d’attacco) e cercare di strappare qualche buon giocatore a prezzo scontato. Ovviamente è una tattica molto rischiosa, visto che tendenzialmente quando i top stanno per finire gli ultimi rimasti vengono strapagati. Tuttavia potrebbe funzionare e non va scartata a priori. Infine, l’ultimo consiglio è quello di non ragionare come in un’asta a chiamata. Non preoccupatevi se avete preso 7 centrocampisti ed un solo difensore. Cercate di mantenere la calma, restare lucidi e completare al meglio la vostra squadra. E soprattutto, ricordate che rilanciare non è sempre la scelta giusta. Anche se un giocatore può risultare appetibile, a volte è più vantaggioso lasciare che il vostro avversario occupi quel determinato slot (spendendo anche una certa quantità di crediti) così da non crearvi problemi per le aste seguenti.

Leggi anche:

YTalk con Ludovico Rossini, non è solo Fantacalcio: l’intervista (Video)

Divock Origi al Milan: Cosa Fare al Fantacalcio? Consigli, Ruolo e Quotazione

Nato a Fondi (LT) il 19 agosto 2001. Studente di lingue presso l'Università di Trento e aspirante giornalista pubblicista. Appassionato di calcio e tennis, that's what she said.