Calciomercato Fiorentina, Commisso: “Faremo una grande squadra ma senza spendere”

Torna a parlare il Presidente della Fiorentina Rocco Commisso, a pochi giorni dall’inizio ufficiale del campionato di Serie A 2020-21 e a circa tre settimane dalla chiusura della sessione estiva di calciomercato.

Commisso, a causa dell’emergenza sanitaria, non torna in Italia dallo scorso mese di febbraio: “Al momento, – riporta CalcioMercato.com – sto rispettando le regole anti-Covid e ho preferito non recarmi in Italia, così come sto facendo da sette mesi a questa parte. Appena avrò l’opportunità di venire, voglio restare più di una settimana a Firenze e in Italia. Squadra, mercato, voglio occuparmi di tutto, anche del centro sportivo. Voglio vedere il cantiere, occuparmi dello stadio. L’emendamento è una bella cosa, grazie anche ai nostri legali stiamo aiutando il calcio italiano. Fiducia? Ce n’è un po’ di più ma dobbiamo vedere le cose, non metto soldi se lo stadio non si fa come dico io”.

Il DS Pradè ha ribadito che non sono necessari ulteriori innesti nell’immediato in casa viola: “Quello che ha detto Pradè lo condivido, la squadra è fatta. Poi se ci sono opportunità vedremo, ci sono venti giorni ancora. Ho fatto un’analisi, negli ultimi due anni c’è stata una rivoluzione della squadra. L’85% dei giocatori attualmente in rosa sono arrivati negli ultimi due anni, abbiamo fatto molti investimenti a gennaio e l’anno scorso. Bonaventura ha bisogno di recuperare fisicamente, Amrabat mi è piaciuto e mi spiace non averlo per squalifica contro il Torino”.

Tiene sempre banco la situazione di Federico Chiesa: “Vediamo, una cosa alla volta. Ho letto fake news sui contratti da rifare, dobbiamo rifare i contratti a Pezzella e Milenkovic. Parlerò con Pradè e con i ragazzi, l’intenzione è fare una squadra forte. Piazzamento europeo? Bonaventura ci spera e anche io. Iachini ha fatto una media di 58 punti, non è lontano dall’Europa. Non dico che se non arriviamo in Europa è un fallimento, vogliamo stare a sinistra e poi più in alto. Nessuno ha più voglia di vincere di me. Con Beppe c’è un bel rapporto, come con tutta la squadra. Non vi aspettate che qui si spendano soldi, il calcio è cambiato. Stadio e centro sportivo? Devo parlare con le istituzioni, credo che andremo avanti. Per Bagno a Ripoli abbiamo fatto molti cambiamenti, i costi stanno aumentando e poi si arriva ad un punto in cui non si può più salire”.

Leggi anche:

Fiorentina, la conferenza stampa di presentazione di Bonaventura (Video)

Fiorentina, Pradè: “Nulla di concreto con De Rossi. Torreira? Siamo coperti in mediana”

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.