UEFA, nuove date per le finali di Champions ed Europa League: i possibili scenari

Dopo aver ufficialmente rinviato gli Europei all’11 giugno 2021, la UEFA si sta confrontando con tutte le Federazioni per capire come ridefinire il calendario delle Coppe europee, tra i vari slittamenti che hanno già subito i campioni nazionali, Champions ed Europa League.

Queste le nuove decisioni, per le quali mancherebbe soltanto l’ufficialità di rito: la finale di Champions si giocherebbe il prossimo 27 giugno, mentre quella di Europa League il 25. Salvo ulteriori provvedimenti da parte degli Stati dell’UE, queste date non subiranno variazioni, considerando che la stagione 2019-20 deve necessariamente chiudersi entro il 30 giugno. Non solo per motivi legati alle tempistiche, ma soprattutto per ragioni relative ai contratti stipulati con diversi calciatori, in scadenza proprio a fine giugno 2020.

Tra i possibili scenari, la UEFA, d’accordo con le Leghe e le Federazioni, potrebbe decidere di far giocare UCL ed UEL durante alcuni weekend, “trasformando” alcune giornate di campionato in turni infrasettimanali. Tutto ciò, sarebbe necessario se il calcio ripartisse dopo il 28 aprile. Se si ricominciasse entro quest’ultima data, invece, i format delle coppe continentali rimarrebbero invariati.

Leggi anche:

Europei rinviati al 2021: la decisione della UEFA

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e la Laurea Magistrale in Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, è anche speaker di Radio Punto Nuovo da agosto 2021.