Toronto Raptors Campioni NBA 2019: battuti i Golden State Warriors

Al termine di una serie epica, ai limiti del dramma sportivo, i Toronto Raptors si laureano campioni NBA 2019, battendo i Golden State Warriors (campioni uscenti). Si chiudono sul punteggio di 2-4 per i canadesi delle Finals meravigliose, che hanno regalato emozioni a non finire a tutti gli appassionati di basket.

Sbancando la Oracle Arena, nell’ultima partita casalinga di Curry e compagni nello storico impianto di Oakland, Leonard vince il suo secondo anello e il premio come MVP della serie, pur non brillando dal punto di vista offensivo in Gara 6. In attacco, infatti, sono stati Laury e il folletto VanVleet a fare la differenza, piazzando un numero impressionante di triple e di canestri importanti nei momenti decisivi del match. 110-114 il risultato finale dell’ultimo dei sei incontri giocati tra GSW e Raptors, con il numero 2 degli ospiti che ha sigillato con due tiri liberi nel finale il primo storico successo NBA della franchigia canadese.

Da segnalare, nel bel mezzo del terzo quarto, il brutto infortunio al ginocchio accorso a Klay Thompson, fino a quel momento il migliore dei suoi per distacco. Nel tentativo di schiacciare, subisce fallo e mette male la gamba in ricaduta: movimento innaturale del ginocchio ed entrambe le mani che stringono forte l’arto sinistro. Il fenomeno di Golden State rientra apparentemente negli spogliatoi, poi torna in campo per battere i due tiri liberi. Una volta fatto ciò, però, è costretto ad alzare bandiera bianca. Lascerà l’Oracle Arena in stampelle.

Jurassic Park esplode sulla sirena, è festa grande a Toronto, città in cui riporteranno presto l’anello i ragazzi di coach Nurse. Toronto ha vinto.

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.