Balotelli Licenziato dal Brescia: perché?

Può dirsi definitivamente concluso il matrimonio fra il Brescia Calcio e Mario Balotelli. Dopo settimane di grande tensione, durante le quali l’ex centravanti di Milan e Inter si è presentato solo saltuariamente agli allenamenti, il club di Massimo Cellino ha deciso di licenziare per giusta causa l’attaccante che avrebbe dovuto far fare il salto di qualità alle Rondinelle.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata un certificato medico con la diagnosi di gastroenterite presentato dallo stesso Balotelli, una volta arrivato al centro sportivo del Brescia, dove ha giustificato così le sue assenze agli ultimi allenamenti. Il Brescia, a questo punto, ha deciso di inviare al calciatore una lettera per la rescissione unilaterale del rapporto contrattuale. A confermarlo è un aggiornamento dell’ANSA.

Le strade si separano: Mario Balotelli non sarà più un giocatore del Brescia e non aiuterà la compagine di Diego Lopez a raggiungere una salvezza che appare sempre più lontana.

Leggi anche:

Fiorentina, Cellino: “Viola pronti a tutto per Tonali, ma il suo destino è segnato”

Cellino positivo al Coronavirus: “Ecco quali sintomi ho avuto”

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.