Antognoni a Sky Sport: “Fiorentina-Juve? Bel confronto tra Ribery e CR7”

Intercettato telefonicamente da Sky Sport 24, il club manager della Fiorentina, Giancarlo Antognoni, ha detto la sua sugli ultimi risultati della Nazionale italiana e sulla Viola che sta nascendo alla corte di Vincenzo Montella, a pochi giorni dal big match contro la Juventus.

“Ieri è stata una domenica molto positiva per tutto lo sport italiano, – ha detto Antognoni – dalla vittoria di Leclerc a Monza alla sesta vittoria nelle qualificazioni della Nazionale, che si è assicurata quasi matematicamente l’Europeo.

Chiesa? Siamo contenti che abbia disputato una buona prestazione, visto che veniva da una partita non all’altezza delle sue qualità. Siamo felici che sia tornato il Chiesa che vogliamo vedere. Dualismo Belotti-Immobile? Alla Nazionale serve un goleador. Non credo ci sia un dualismo, Belotti e Immobile sono due ottimi giocatori. Magari, con un cambio modulo, li vedremo anche giocare insieme.

Credo che questa Italia, al momento, stia raccogliendo i frutti seminati in precedenza. Con i giovani inseriti da Mancini, – ha aggiunto – la Nazionale sta giocando molto bene, con Sensi e Zaniolo che sono ottimi giocatori. Ho visto bene anche Bonucci, quindi i veterani stanno trascinando dietro di loro degli ottimi talenti. Finché arrivano i risultati, giusto non cambiare questo 4-3-3.

Fiorentina-Juve? A Firenze è sempre la partita più importante, a prescindere dalla classifica che uno ha. Per i fiorentini, sin dai tempi in cui giocavo io, è sempre stata la partita più sentita. Abbiamo questa opportunità e vogliamo quantomeno ripetere la prestazione vista contro il Napoli, nella speranza di raccogliere un risultato positivo. Col Napoli è mancato il risultato più per episodi che per la prestazione, ma ci auguriamo che la squadra dia quel qualcosa in più come si è soliti fare contro squadre così importanti.

Mercato rivoluzionario? Abbiamo comprato 14 giocatori, di cui 8 inseriti nella formazione base. Il presidente Commisso? L’approccio con Firenze è subito stato straordinario, è stato travolto dall’affetto e dall’entusiasmo dalla gente. Speriamo sia così anche in futuro. Con il Napoli il suo approccio è stato subito positivo, ma ciò che conta per lui è l’atteggiamento, è il lottare fino alla fine al di là del risultato.

Ribery vs Ronaldo? Scontro tra numeri 7. Devo ammettere che ho visto Franck molto meglio negli ultimi giorni, – ha proseguito Antognoni – ma è chiaro che è arrivato tardi e ha bisogno di lavorare ancora per raggiungere il top della condizione. Insieme hanno vinto circa 50 trofei, quindi sarà sicuramente un bel confronto”.

Leggi anche:

Fiorentina, Montiel: “Ribery è magico, sogno di segnare alla Juventus come Joaquin”

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!