Cessione Palermo a York Capital: Rino Foschi smentisce

Inizia a vedersi la luce in fondo al tunnel in casa Palermo. Dopo i problemi economici degli ultimi mesi, la società del Presidente Zamparini sembra vicina alla svolta definitiva che permetterebbe al club siciliano di uscire dalla difficile situazione economico-finanziaria dell’ultimo anno.

Come riportato da La Gazzetta dello Sport, l’intesa tra la società rosanero e il fondo speculativo americano York Capital Management sembra essere in dirittura d’arrivo. I legali delle parti sono al lavoro per stendere il priminale d’accordo e il contratto vero e proprio, e l’intesa sembra ormai raggiunta. Il fondo americano è pronto ad investire subito qualche milione di euro per poter completare la stagione in corso senza complicazioni e portare alla cessione definitiva entro l’inizio della prossima stagione.

Inoltre, come si legge sulla rosea, “lo schema concordato sarà inizialmente quello di un preliminare che prevede, oltre all’acquisto delle azioni del Palermo per la cifra simbolica di 10 euro (cioè lo stesso prezzo pagato dagli inglesi a Zamparini e ora da Daniela De Angeli) e l’accollo dei debiti (47 milioni di euro circa), l’immissione iniziale nella casse di viale del Fante“.

Tuttavia, ai microfoni di Money.it, Rino Foschi ha smentito la trattativa: “York Capital-Palermo? Non c’è nulla di vero, stiamo solo trattando con alcuni investitori italiani“. Sullo sfondo emerge il gruppo messo in rilievo dal banchiere palermitano Macaione.

Leggi anche:

Pescara-Palermo Pronostico: Consigli Scommesse (Serie B 2018-19)

Laureato in Comunicazione all'Università degli Studi di Padova, da sempre tifoso dell'Hellas Verona grazie alla passione trasmessa dal padre. Amante del calcio, della politica e della storia, con l'ambizione di poter vivere scrivendo.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!