Calciomercato Serie A: Acquisti, Cessioni e Trattative (16 giugno 2019)

CALCIOMERCATO SERIE A – Domenica di mercato in Serie A, tra ufficialità e operazioni in corso: andiamo a ricapitolare tutte le trattative e i movimenti registrati oggi, domenica 16 giugno 2019, a partire dalle Comunità Y.

ATALANTA – L’argomento del giorno in casa Dea sono sicuramente le condizioni fisiche di Muriel. L’attaccante infatti ha subito la rottura del legamento collaterale durante la partita fra Argentina e Colombia, all’esordio in Copa America. Si parla di uno stop di almeno due mesi. L’Atalanta era molto vicina all’acquisto dell’ex Fiorentina di proprietà del Siviglia. Ora, però, i piani potrebbero cambiare. Da registrare un sondaggio per Fabio Quagliarella, capocannoniere dell’ultimo campionato di Serie A.

FIORENTINA – I Viola per rinforzare il centrocampo pensano a Bertolacci, che si svincolerà a fine mese dal Milan, e al possibile ritorno di Badelj (Lazio). Con il Milan si parla di un possibile scambio tra Veretout e Cutrone, il francese piace anche a Roma, Napoli e PSG. Il giovane Sottil potrebbe essere nuovamente ceduto in prestito al Pescara.

NAPOLI – Riscattato ufficialmente il portiere Ospina dall’Arsenal per 4 milioni di euro. L’obiettivo principale per la difesa è Manolas, ma la Roma vuole i 36 milioni di euro della clausola senza contropartite tecniche. Le principali alternative sono Aké del Bournemouth e Andersen della Sampdoria.

PARMA – I Ducali sembrano essere molto interessati a Iturbe, attualmente impegnato con il Paraguay in Copa America. Il riscatto di Ospina da parte del Napoli avvicina Sepe al ritorno a Parma. Il cartellino dell’estremo difensore è valutato circa 4 milioni di euro. Per l’attacco piace anche Stepinski, ma c’è da battere la concorrenza di Celta Vigo e Udinese.

TORINO – Il nome nuovo per la mediana del Toro è Kiyine, talento del Chievo Verona valutato circa 4 milioni di euro. I granata continuano a essere interessati a Verdi e Mario Rui, il Napoli però al momento spara alto per cedere i due calciatori. L’alternativa al portoghese potrebbe essere Laxalt del Milan.

HELLAS VERONA – Secondo alcune indiscrezioni di mercato, Juric avrebbe richiesto il centrocampista Omeonga di proprietà del Genoa. Proprio il nuovo tecnico del Verona aveva lanciato il belga in Serie A ai tempi in cui sedeva sulla panchina del Grifone.

Per quanto riguarda le altre piazze del massimo campionato, la notizia del giorno riguarda sicuramente Maurizio Sarri: l’ex Napoli è ufficialmente il nuovo allenatore della Juventus. Contratto triennale da 6 milioni annui per il trainer nato nel capoluogo campano. Inoltre, Destro è stato proposto alla Lazio, mentre Pinamonti è uno dei calciatori più corteggiati del mercato dopo il Mondiale Under 20: piace a tanti club italiani (Parma su tutti) e al Benfica.

Romero e Radu dovrebbero rimanere ancora per un anno in prestito al Genoa. L’Inter proverà a cedere Nainggolan, al momento però non ci sono pretendenti. In entrata, si lavora per Niccoló Barella: al Cagliari sarebbero stati offerti 36 milioni cash più i cartellini di Dimarco e Bastoni, entrambi in forza al Parma nell’ultima annata. In casa Samp, invece, mancano gli ultimi adempimenti burocratici per chiudere l’affare Maroni con il Boca Juniors. Operazione a titolo temporaneo con diritto di riscatto fissato a 15 milioni di euro. Molto attivo anche il neopromosso Lecce, che ha ufficializzato Vera ed è vicinissimo all’acquisto del difensore del Bursaspor Ersoy. Ancora occhi in Turchia per i salentini, in trattativa con il Besiktas per l’acquisizione di Burak Yilmaz, centravanti 33enne. Lunedì l’incontro decisivo.

Appuntamento a domani lunedì 17 giugno alle ore 20.00 sulla pagina Facebook di YSport per la prima “YTALK MERCATO”.

Leggi anche: 

VIDEO – Ecco chi è Sofian Kiyine: obiettivo di mercato del Torino

Calciomercato, accostato al Torino un terzino dell’Inter: la situazione

Come Arrigo Sacchi amo il calcio, e lo sport in generale, perché è la cosa più importante delle cose meno importanti, e come Maurizio Mosca cerco di spargere allegria tra la gente.