Cagliari-Fiorentina 5-2: le dichiarazioni di Montella nel post partita

Non può che essere amareggiato mister Vincenzo Montella, intervenuto ai microfoni di DAZN nel post partita di Cagliari-Fiorentina 5-2. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dal tecnico della squadra Viola nella mixed zone della Sardegna Arena.

Le dichiarazioni di Montella nel post partita di Cagliari-Fiorentina 5-2

C’è poco da commentare, sono stati superiori soprattutto dal punto di vista temperamentale. Noi sapevamo della loro partenza veloce, aggressiva, e non siamo riusciti a pareggiare sotto da questo punto di vista. Questo è molto grave, poi son venuti fuori i nostri limiti tecnici ed errori che potevano essere evitati, ma è una sconfitta che ci deve servire da lezione in vista delle prossime. Dobbiamo crescere, oggi sono stati sempre superiori.

Non deve essere una scusante, ma se andiamo a guardare le formazioni titolari, ci sono circa 40 anni di differenza tra i 22 che son partiti dal primo minuto. Ciò sta a significare che siamo una squadra molto giovane, che giornate del genere fanno parte di un percorso di crescita. L’esperienza è un fattore. Dobbiamo essere molto cauti nei giudizi definitivi, perché la società ha deciso di puntare su giovani molto interessanti e che possono crescere tanto. Siamo comunque ottavi in classifica, nonostante questo passo falso. Ora c’è la sosta e approfitteremo per lavorare sugli errori commessi.

Oggi la difesa non è stata aiutata dal resto della squadra, poi sono girati dalla loro parte anche gli episodi. Il primo gol forse è viziato da un fallo su Chiesa in attacco, ma oggi avremmo perso lo stesso quasi sicuramente. Ma quando giochi così, anche gli episodi non girano a tuo favore e alla fine vieni superato sotto tutti i punti di vista. Oggi c’è poco da commentare dal punto di vista tecnico.

Ribery con Vlahovic e Chiesa? Quando tornerà Franck, saremo sicuramente tanti là davanti. Il gol di Vlahovic lo stavo aspettando dall’anno scorso, sono sicuro che farà bene anche a lui essersi sbloccato, nonostante questa doppietta sia arrivata in una giornata grigia per noi. È un ragazzo che ha ampi margini di miglioramento e sono sicuro che potrà ritagliarsi il suo spazio lavorando in settimana. Sicuramente, oggi ha fatto due grandi gol ed è stata l’unica nota positiva.”

Leggi anche:

Cagliari-Fiorentina 5-2: le dichiarazioni di Simeone nel post partita

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.